braccialeSono milioni in tutto il mondo gli appassionati di gioielli antichi che farebbero vere e proprie follie per accaparrarsi un pezzo che ritengono unico. Oltre che di passione vera e propria per molti si tratta anche di un buon investimento. A seconda del periodo a cui risalgono, i gioielli erano sinonimo di potere e di ricchezza.

Vengono considerati gioielli antichi quelli prodotti dall’antichità, fino a circa i primi decenni del diciannovesimo secolo. I gioielli antichi, accessori irrinunciabili con cui arricchire il proprio modo di vestire, sono dotati di una luce e di una manifattura che si può, senza alcuna ombra di dubbio, definire inconfondibile. L’unicità di ogni pezzo e la sua preziosità sono ancora più elevate se la realizzazione è avvenuta da parte di grandissimi nomi dell’arte orafa mondiale, quali ad esempio Cartier, Fabergè, Buccellati e Boucheron.

Il cosiddetto stile a ghirlanda, ideato dal francese Louis Cartier, prende il via da alcune illustrazioni su testi del diciottesimo secolo. Con esso ogni gioiello diviene una vera e propria opera d’arte, quasi architettonica, con l’arricchimento di pizzi, fiori e ghirlande.
Anche un altro maestro orafo francese, Peter Carl Fabergè, è passato alla storia per l’incredibile cura che metteva nella realizzazione dei suoi gioielli, curati in ogni minimo dettaglio. Sulla pietra dura venivano intagliati animali, pietre preziose e fiori le cui basi potevano essere sia dorate che argentate.
Altri gioielli ricercatissimi tra quelli antichi sono quelli realizzati dal maestro orafo italiano Mario Buccellati, caratterizzati dalla speciale lavorazione a tulle, pizzo o nido d’ape. Gli impreziosimenti anche in questo caso non mancano e lo charme del gioiello è garantito. I soggetti preferiti da Buccellati per le sue creazioni sono i fiori e le pietre.
Frédéric Boucheron, altro maestro orafo francese, è leggendario per i suoi magnifici monili in cui soggetti animali erano impreziositi da bellissimi diamanti.

I gioielli antichi venivano lavorati combinando l’oro 18 carati con l’argento 925. I monili, in particolare, erano decorati con teste di vari animali quali il leone, lo scarabeo o diverse creature tratte dalle storie mitologiche e che da sempre, secolo dopo secolo, hanno affascinato. Gli abbellimenti, poi, prevedevano una realizzazione interamente in oro, con diversi soggetti, tra cui i preferiti si dimostravano essere, senza alcuna ombra di dubbio, i petali e le foglie. Il tema floreale, dunque, è sempre stato amatissimo da tutti i maestri dell’arte orafa antica che ci hanno così tramandato dei veri e propri capolavori che lasciano senza fiato tutti, per l’incredibile storia che sono in grado di raccontarci mediante la loro attenta osservazione.

I gioielli d’epoca sono, invece, più recenti, realizzati in un primo flusso nel periodo compreso tra il diciassettesimo secolo e i primi decenni del diciottesimo (a ridosso delle grandi guerre) con gioielli dal particolare sfarzo, e in un secondo flusso (fino al ventesimo secolo) con gioielli che miravano maggiormente all’eleganza (si trattava per lo più di monili). I gioielli d’epoca si caratterizzano per l’impiego, all’atto della creazione, di diverse pietre, ciascuna delle quali ha il compito di esprimere un particolare significato. Volendo fare un esempio, è possibile citare gli amatissimi diamanti, un tempo simbolo di vittoria e grande virtù che, con il tempo, sono diventati incontrastati sinonimo di grande amore. I soggetti preferiti nella produzione di gioielli d’epoca sono i fiori, gli animali e le figure femminili impreziositi da pietre preziose quali diamanti, rubini, smeraldi e zaffiri. La lavorazione prevede delle maglie tubolari intrecciate e l’impiego tanto dell’oro giallo che di quello bianco.
Data l’enorme importanza che, sul mercato, hanno questi oggetti preziosi, alcuni davvero rarissimi, nel momento in cui si è interessati all’acquisto, risulta essere di fondamentale importanza rivolgersi sempre a gioiellieri professionisti, che siano in grado di consigliarci bene, meglio se, quindi, sono persone di fiducia, al fine di evitare spiacevoli sorprese future. Solo con personale altamente qualificato, infatti, è possibile tutelarsi da eventuali truffe, verificare l’autenticità di ogni singolo gioiello (d’epoca o antico che sia) ed effettuare un ottimo acquisto, che sia per passione o semplicemente per investimento.