I vantaggi di vendere l’oro vecchio

Avere in casa degli oggetti d’oro o d’argento che non c’interessano più è una cosa piuttosto usuale. Monili rotti che non vale la pena aggiustare, gioielli vecchi e passati di moda piuttosto che regali datati che non ci vanno più oppure oro proveniente da altre fonti (piccoli elettrodomestici, protesi dentarie, etc) possono essere una fonte di denaro interessante che potrebbe permetterci di acquistare qualcosa che veramente ci interessa senza però intaccare il budget familiare.

Ma come funziona nel dettaglio la compravendita di preziosi nei negozi appositi? Ecco una piccola guida per non sbagliare e vendere l’oro in tutta tranquillità.

VALUTAZIONE

La prima cosa da fare è procedere alla pesatura del nostro oro a casa. Ovviamente gli strumenti che saranno a nostra disposizione non saranno precisi come quelli dei negozi specializzati ma almeno avremo un’idea di massima del peso complessivo che ci permetterà di non farci raggirare. 

A questo punto, va verificata la qualità del materiale che vendiamo. Nei compro oro (personalmente mi sono trovato bene con OroElite Compro Oro Roma) è possibile sottoporre i preziosi dei quali disfarci a test specifici, spesso realizzati con prodotti chimici, per stabilirne la purezza. Ma anche a casa è possibile eseguire delle analisi fai da te. La prima e più semplice consiste nella verifica del marchio che per legge deve essere impresso sull’oro e sull’argento. Ma per essere più sicuri è possibile effettuare anche il test della calamita: l’oro e l’argento, infatti, non sono magnetici a differenza degli altri metalli quindi se si avvicinano ad una calamita non ci dovrebbe essere attrazione. In caso contrario, l’oggetto è falso. In alternativa, possiamo recarci in un compro oro e farci fare una valutazione da esperti, probabilmente con il test dell’acido nitrico.

Una volta effettuata questa valutazione, passiamo all’identificazione della migliore quotazione per vendere l’oro. In questo caso possono esserci di aiuto i siti dei grandi franchising che di solito offrono la possibilità di conoscere on line le quotazioni in tempo reale, aiutandoci in questo modo a decidere il momento migliore per vendere e realizzare il guadagno più alto. Un altro servizio molto utile è quello del blocca prezzo che ci permette, una volta individuata sul web la massima valutazione, di inserire il peso complessivo dell’oro da vendere e bloccare la quotazione stando comodamente a casa propria. Solo in un secondo momento la vendita verrà perfezionata recandosi nello store e portando fisicamente l’oro per poter ritirare il pagamento. Questo servizio è messo a disposizione, però, esclusivamente dai grandi gruppi in franchising.

ADEMPIMENTI DI LEGGE

Nel momento in cui ci rechiamo in un negozio per vendere il nostro materiale prezioso, la prima cosa che il negoziante è tenuto a fare è chiederci un documento di identità: ogni vendita, infatti, verrà documentata in un apposito registro a disposizione delle autorità per prevenire qualsiasi attività di riciclaggio

Successivamente alla vendita, poi, dovrà essere rilasciata regolare ricevuta di pagamento intestata alla persona che ha venduto i propri preziosi. In questo modo sarà sempre possibile risalire al proprietario originario dei beni.
Tutti questi passaggi – obbligatori per legge – sono una garanzia di trasparenza e di serietà sia per chi vende che per chi acquista.

PAGAMENTO

Il pagamento è sempre immediato ed in contanti entro i limiti di legge, ossia al di sotto dei 1.000,00 euro, per cifre superiori sarà possibile scegliere tra assegno o accredito su c/c. 
Dopo la valutazione del materiale prezioso, l’acquirente fa una proposta economica al venditore in base alla quotazione del momento. Se il venditore accetta, dopo la firma della documentazione necessaria per perfezionare la transazione, avviene il pagamento.

CONSIGLI UTILI

Ormai i compro oro sono diventati una realtà consolidata e della quale ci si può affidare senza problemi. Nonostante questo, è sempre bene seguire qualche semplice regola per essere sicuri di non incorrere in spiacevoli esperienze. 

Innanzitutto è conviene affidarsi ad operatori conosciuti nel mercato perchè sono più seri e fidati. In ogni caso, all’interno del punto vendita vanno verificate le autorizzazioni allo specifico commercio che, solitamente, sono esposte a vista all’interno dello store. E’ meglio privilegiare, poi, quegli operatori che procedono alla valutazione dell’oro e alla sua pesatura direttamente in presenza del venditore, in modo tale da garantire la trasparenza dell’operazione. 
Può essere utile contattare diversi compro oro per riuscire a strappare la massima valutazione e realizzare, quindi, il più possibile dalla vendita del nostro materiale prezioso.

A questo punto non resta che decidere cosa fare del denaro guadagnato per cui non mi resta che augurare “buono shopping a tutti!”